Marcello Sita

architetto

Nato a Bergamo, si laurea al Politecnico di Milano nel 1992 con indirizzo restauro. Si iscrive all’ordine degli Architetti di Bergamo nel 1994 al numero 1233.
A partire dal 1994 intraprende l’attività professionale con particolare riferimento al recupero e alla conservazione dell’architettura e alla progettazione di spazi aperti in contesti intensamente urbanizzati; in programmi di recupero dell’esistente e di salvaguardia delle aree di interesse naturalistico affronta il tema del dialogo tra permanenza e trasformazione.
Dal 1999 approfondisce le tematiche della conservazione del patrimonio storico-architettonico redigendo e dirigendo progetti di conservazione di edifici storici ispirati alla tutela del manufatto architettonico da principi conservativi. Affronta il tema della ristrutturazione di complessi edilizi in contesti storici e monumentali con particolare attenzione ai problemi della conservazione architettonica e del ridisegno degli spazi di interesse collettivo progettando piani di recupero in centri storici.
La progettazione architettonica è improntata all’uso di tecniche e materiali tradizionali, affiancando inoltre l’applicazione di inedite soluzioni tipologiche e l’impiego di materiali non convenzionali quali il legno di carpenteria, i policarbonati, le stoffe e le resine sintetiche, che provengono dalle sperimentazioni svolte nel campo della scenografia e degli allestimenti teatrali.
Oltre a essere membro di Commissioni per il Paesaggio in alcuni comuni bergamaschi, svolge l’attività di consulenza tecnica d’ufficio per il Tribunale di Bergamo.